Giuseppe Tirelli


Giuseppe Tirelli  è nato in Tanzania nel 1957 ,vive e lavora a Piacenza dove ha frequentato l’Istituto d’arte “Gazzola” alla fine degli anni ’80. L’artista inizia il suo percorso  attraverso una ricerca molto personale fondendo i caratteri della scultura classica con atmosfere contemporanee  futuribili e cibernetiche .Il  critico d’arte Edward Lucie-Smith  ha collocato Tirelli tra i più interessanti   artisti della “scultura neofigurativa italiana”. Tirelli  collabora con importanti gallerie e negli ultimi anni il suo lavoro è apprezzato anche all’estero: molte sue opere sono state acquistate da collezionisti  che vivono in India, Brasile, Stati Uniti, Russia , Australia e in tutta Europa. Tirelli ha esposto la sua scultura “Capitan America ha mangiato troppi Hamburger “ all’EXPO Internazionale 2015 nella mostra curata da Vittorio Sgarbi “Tesori D’Italia “( sculture Mosaico progetto di Laura Gavioli in collaborazione con il mosaicista  Marco Santi)

 

 

 

 



Biografia



Enigmi e verità di un teatro immaginifico

 

«Tutti i rumori che ci circondano

fanno molto meno strepito di noi stessi.

Il vero rumore è l'eco che le cose hanno in noi.»

James Joyce

 

 

La ricerca plastica di Giuseppe Tirelli è diffusamente pervasa da un’estetica di ordine classico e da talune suggestioni riconducibili a un ambito più moderno. Quanto ancora caratterizza l’opera di questo valente scultore – fra i più abili e originali nello scenario contemporaneo – è l’aura ermetica che sigilla l’enigmatica apparenza dei suoi soggetti, intriganti protagonisti di un teatro immaginifico, talvolta persino visionario.

Le fonti battesimali di una scultura – la sua – sovente abitata dal mito antico debbono essere ricercate nella grande tradizione ellenica: i luminosi esempi di Fidia, Mirone e Prassitele costituiscono infatti, per Tirelli, un modello di bellezza emblematico. Vi collima, fra l’altro, l’afflato purismo di uno spirito vitale, che innerva la leggiadra eleganza di forme sinuose e leggere: pensi, tornando con la mente al magistero italiano, al sommo Donatello e soprattutto a Cellini, fino a trovare in Amore e Psiche dell’aristocratico Canova il più concreto e seducente riferimento per un autore, come Tirelli, costantemente ispirato.

L’estro che egli palesa in ognuno dei suoi lavori incontra fecondi motivi di espressione nella letteratura come nella realtà. Qualunque tuttavia sia il versante nel quale Tirelli abbia scelto di insistere la propria attenzione, a emergere sono le consuete peculiarità: il profondo scavo analitico (Liberarsi dal pregiudizio), la silenziosa intimità (Estasi cibernetica); una ironia latente destinata ad assumere un tono cinico quando, a essere rappresentato, è l’avvilente scadimento di certi comportamenti dell’uomo moderno (Efesto scaraventa il Suv dalla rupeCapitan America ha mangiato troppi hamburger).

Le pose, in questo senso, guadagnano efficacia eloquente: disvelano nascoste illusioni, l’arrogante tracotanza di chi si sente padrone del mondo (Il costruttore di palle); all’opposto, però, anche lo sconcerto e l’ansiosa trepidazione di coloro che guardano al progredire di un simile degrado umano cercando per se stessi un’insperata salvezza in quell’intimo esercizio che è la meditazione (Il gigante barcaiolo che amava il buon vinoRagazza con gattoEquilibri precari).

Tirelli assurge al ruolo di testimone: indaga archetipi sepolti nell’inconscio, inquietudini ancestrali (Peter Pan 2). La sua fantasia aggiunge accadimenti inediti che riguardano da vicino figure invero allusive (Don Chisciotte in Emilia), rivelatrici di un mondo arcano ove, incerti, vorticano indeboliti sentimenti. Così, ciò che egli ha il merito di concretizzare, in quella terza dimensione popolata da invisibili fremiti, è una verità trasognata (La pensatrice e la rana), nella quale miti, persone e personaggi convergono come in un ideale simposio, prospettando possibili esistenze anche agli spettatori più scettici (si vedano le varie versioni di Figura alata ebbra).

Dovremmo in ultimo sottolineare la pregiata consistenza della tecnica di Tirelli, il suo esclusivo talento creativo. In un’attualità purtroppo segnata dalla dolorosa assenza di simili doti, conforta che ancora vi sia un artista così scrupoloso e attento agli ordini che nei secoli sono stati tramandati dai virtuosi del mestiere. Tirelli, con piglio esclusivo e qualità divenute ormai rare, prosegue sulla fascinosa strada indicata dai suoi personali maestri, ormai autonomo, in un panorama artistico  ovunque variegato, che lo vede legittimamente brillare come uno dei maggiori scultori nostrani.

 

Firenze, giugno 2013                                                                       Giovanni Faccenda



Esposizioni



Mostre Personali

 

1994 Amici dell’Arte Piacenza

1999 Galleria d’arte Rosso Tiziano  Piacenza

2002 Personale  presso Amici dell’arte Piacenza

2002 Galleria d’arte   Alphacentauri Parma

2005 Galleria d’arte   Rosso Tiziano

2005 Galleria d’arte Agorarte  Brera Milano

2006 “Sculture sospese tra due mondi” presso  Carimilo  Milano

2007 “Estate contemporanea “ Castello Anguissola Travo Rosso Tiziano

2009 “Big Bang “ personale presso Fitzcarraldo Milano  Agorarte

2010”Equilibri precari “  Galleria delle Visioni Piacenza

2010 Personale  Galleria Franco Senesi Positano

2013 “ Racconti “ Bobbio Piacenza

2014 Personale Palazzo Ghizzoni- Nasalli Rocca “Gli enigmi del tempo “

           Galleria delle Visioni Piacenza

2014 “Angeli Ebbri “ Castello di  Momeliano ,Luretta

2015 “Contaminazioni Farnesiane ,angeli e cortigiane” Musei Civici di Palazzo Farnese Piacenza

2015”Il tempo ,il silenzio ,il racconto “ Cà Cornera  Rovigo

 

Group exibitions

1994 “Scultori a Piacenza”

1995 “Incontrarsi per Casa ,artisti a confronto “ Milano

1998”Forme nel Tempo “  Ente Fiera Piacenza

1998 “ Borgonovo Arte “ dieci scultori nella Rocca Borgonovo V.T.

1999”Nei laboratori dell’arte” Galleria d’Arte 15 Piacenza

2000”Figura : venti artisti al caffè “ Reggio Emilia (Alberto Agazzani)

2000 “Figure celesti “ Borgonovo VT   presso la Rocca

2001 “Arte fare arte dire “chiesa di S.Maria della Pace Piacenza

2002 “ Nei laboratori dell’ Arte “ Galleria d’arte moderna Ricci Oddi

2002 “Senza ragione” Alphacentauri Palazzo Pallavicini Parma

2002 “Corte delle Giara  “ Ravazzola Parma Alphacentauri

2003”Artenativa “Chiesa Sant’Agostino Piacenza

2003 “Il cappello d’autore “ Sa Corona Arubbia Cagliari

2003” Museum” Expo Fiera Parma (Galleria 8,75)

2003”Come il Mar “ Galleria 8,75 Reggio Emilia

2004Temple University di Roma galleria Il Polittico

2005 “Altre Figurazioni “ Agorarte   Milano

2005 “Chiaro e scuro “ Flowers East Gallery Londra e IL Polittico

2005”Presente indicativo “ Galleria Davigo Torino e IL POLITTICO

2006”Opere su Carta “ Agorarte Milano

2006” Armodio e Tirelli in Comune “ presso Palazzo Farnese Piacenza

2006 “Quindici anni “ Scuderie Aldobrandini Frascati Roma Il Polittico

2006 Fiera dell’arte Montechiari BS  galleria Nuovospazio

2006”G. Foppiani e gli artisti del Fantastico “ Galleria Rosso Tiziano PC

2007 “The Art & artist of il Polittico” Naples  (Miami )Florida Gallerie du         

         Gallerie du Soleil USA

2007 “Acqua “ Galleria Forni Bologna

2007 “Acqua “  Palazzo Ducale città di Pavullo Gall. Forni

2007 “Arteverona “ Ente Fiera Verona galleria Immagine  Milano

2007 “Scultura neofigurativa in Italia “Garage Bulgari IL POLITTICO

2007 “Triptyque” Angers Francia Galleria Forni Bo

2008 “Nouveau” Gallerie du soleil , Naples Florida USA

2008“ Mi Art“ Milano

2008“ Artisti all’Isola D’Elba“   Gall. Nuovospazio

2008”Visionaria “Galleria delle Visioni Lodi

2008 “Free and easy “ Galleria Immagine   Brera Milano

2009”Vir et Domina “Galleria delle Visioni Lodi

2009 “Arte Cremona “ Nuovospazio Ente Fiera CR

2009 “Ritorno all’ordine “ Galleria Immagine Brera Milano

2009”Evocazioni figurative “Castello Malaspina Bobbio PC

2009”Emozioni di settembre “ Galleria delle Visioni Lodi

2009 “Immagina” Arte Fiera Reggio Emilia Galleria Franco Senesi

2010 “Il mare  “  Galleria Forni Bologna

2010”Artefiera “ Reggio Emilia gall. Franco Senesi

2011 Padiglione dell'arte   Forte dei Marmi Galleria Entroterra Bs

2011”Les Arbres “ Galleria Forni Bologna

2011 “Legno, rame, bronzo …”Spazio Rosso Tiziano Piacenza

2011 “Arte sotto la luna “ Galleria delle Visioni Piacenza

2011 Artefiera Padova   Galleria Delle Visioni

2011 Padiglione Italia 54°Biennale di Venezia Sezione Milano Sala dei Re

2011 Padiglione  Italia  54° Biennale di Venezia : “Lo stato dell'arte”  sezione Torino a cura di Vittorio Sgarbi

2012  Arte Fiera  Genova  Galleria delle Visioni

2012 ARTEEXPO NEW YORK con  Galleria Franco Senesi

2012 Esposizione   “Artisti Italiani” presso MFF Galerie a  Parigi

2012  Artefiera Piacenza con galleria delle Visioni .

2013  Galleria delle Visioni “ Di bianco e d'inverno “

2013 “Sogni su tela “ Galleria delle Visioni Piacenza

2013  “Il carattere delle forme “  Comune di Rivergaro (pc)

2013  Esposizione  Galleria Elena Gromova  Mosca Russia

2013 “Opere esposte “ Galleria Mazzoni Piacenza

2013  “Bocca di rosa “ Galleria delle Visioni Piacenza

2013   Artefiera Piacenza con Galleria delle Visioni

2014 “Onirica “ Galleria delle Visioni Piacenza

2014 “ Piccole poesie su tela “ Galleria delle Visioni Piacenza

2014 “Figurazione in Sant’Erasmo” spazio Sant’Erasmo Sestri Levante

2014 “Opere Visionarie a Parco Nuovo “ Galleria delle Visioni

2014   ARTEEXPO New York Square Gallery di Franco Senesi

 2014“Ordine e Caos “ Galleria delle Visioni Piacenza

2014 “Opere esposte “  Galleria Mazzoni Piacenza

2014  White Room  , Franco Senesi Gallery Capri

2014  Artefiera Piacenza Galleria delle Visioni

2014 “Luci ed Ombre “ Galleria delle Visioni Piacenza

2014 Franco Senesi Gallery Positano

2015 ARTEFIERA Cremona Galleria delle Visioni

2015 White Room  Galleria di Franco Senesi Capri

2015 Liquid art System , Galleria di Franco Senesi Positano

2015 Scultura Italiana a  Galleria Elena Gromova Mosca Russia

2015  Expo Internazionale “Tesori D’Italia “di Vittorio Sgarbi, “La scultura Mosaico” progetto di Laura Gavioli padiglione EATALY Milano

2015”Il cibo, nutrimento per corpo e spirito “ Gruppo Strumentale Ciampi e Galleria delle Visioni  chiesa di San Cristoforo Piacenza

2015 “Visioni erotiche”Galleria delle Visioni Piacenza

2016 ArteFiera Piacenza Galleria delle Visioni

2016  “ATMOSFERE “ Galleria delle Visioni Piacenza

 

 

 

 

 

 

 

 

Hanno scritto di lui ,tra gli altri  :Giovanni Faccenda ,  Arnaldo Romani Brizzi , Stefano Pronti ,Marcello Pezza ,John Kirby,Edward Lucie -Smith, Laura Gavioli ,Carlo Francou ,Alberto Agazzani ,Stefano Fugazza , Tiziana Pisati, Simona Vigo,Marialivia Brunelli , Alessandra Quattordio, Ennio Concarotti,Fabio Bianchi, Aldo Caserini,Tino Gipponi,Giovanna Ravazzola , Roberta Suzzani ,  Gabriele Dadati,Patrizia Soffientini, Anna Anselmi.

Due sue Opere sono state acquistate rispettivamente dal Museo di Arte Moderna Galleria Ricci Oddi Piacenza e dal Museo Mim nel Castello di San Pietro in Cerro



OPERE



L'ATTESA 2014
PENSATRICE CON ROSPO 2014
(89x32x37)
Estasi cibernetica 2009
(61 x 41 x 42 cm.)
Vortice della passione 2006
(72 x 23 x 19)
Ragazza bendata con cappellino 2014
Improbabile cavalcata 2012
(22 x 70 x 21 cm.)
Angelo Severo 2016
(24x23x14)
Cortigiana Bendata 2016
(29x17x31)
in collaborazione con morandi tappeti